“Come si fa a non avere fiducia di Ali?”. Stefano Cataldi, avvocato di Avezzano ci parla così del Dr. Ali e in questa intervista mensile a lui dedicata, ci racconta della Sclerosi multipla con la quale convive da 8 anni.

Come ha conosciuto il Dr. Ali?

“Perché dovevo attingere alla Cannabis terapia e cercavo un professionista capace di intendere e volere”.

Quale la patologia di cui è affetto? E quali benefici sta traendo della terapia?

“Nel 2013 mi hanno diagnosticato la Sclerosi multipla, e l’uso che sto facendo della cannabis è a dir poco micidiale. Se solo non ne fosse stato proibito lo studio, oggi avevamo una possibilità in più di cura… L’unico effetto collaterale è che, assumendo cannabis, sei pienamente cosciente del problema che hai e solo una risata può salvarti per il resto, sono sincero, è l’unica terapia premiante e incidente rispetto alle altre”.

Si è fidato subito del Dr. Ali?

“Accidenti! Da avvocato riconosco subito le persone e lui è stato bello all’istante. Come si fa non fidarsi di Ali? Fiducia e stima sono state reciproche sin dal primo incontro”.